dal DIARIO DI MARCO - Roma, 10 luglio 2024: "Grazie! Vedere tante persone che credono che ce la possa fare, mi dà coraggio"

Roma, 10 Luglio 2024, ore 22.00: “Vedere che ci sono tante persone che credono in me, mi dà coraggio

“Non guardarmi altrimenti non riesco a parlare – mi ha detto in videochiamata Marco sorridendo e nascondendosi il viso tra le mani – dire solo GRAZIE a queste famiglie che credono in me è troppo poco: vorrei conoscere ognuna di queste persone. Ho bisogno di sentire l’affetto delle persone che credono in me, che credono nel mio futuro, che credono che ce la farò.”

Questa la reazione di Marco quando oggi gli ho letto il testo della raccolta fondi che M’aMa ha scritto per lui.

Marco si è commosso, vi garantisco che i suoi occhi erano lucidi, li ho visti nonostante la penombra della stanza della struttura dove è ricoverato da oltre un mese.

Naturalmente non sono mancati i rimproveri alla sottoscritta: per non averglielo detto prima (perché mi avrebbe potuto aiutare a scriverla); o quando si è sentito descrivere come fragile. Lì mi ha guardato con aria di finto sdegno e ha detto: “Fragile? Ma dai, semmai ‘resiliente’! Io sono uno resiliente: ho resistito alla privazione del diritto fondamentale di essere amato come figlio. La persona che sarebbe dovuta essere la più importante si è rivelata essere quella meno presente. E’ vero che grazie a lei oggi sono un agglomerato di quelli che voi chiamate bisogni speciali, però ne sono anche consapevole”.

(E comunque ha ragione😊).

E pensare che avevo così tanta paura prima di leggergli il testo: paura che lo ritenesse troppo forte, non appropriato…che non approvasse l’idea della raccolta fondi lanciata dalla nostra associazione (d’altra parte dove avremmo potuto prendere tutti i soldi necessari?).

Ma poi, quando ho visto i suoi occhi riempirsi di lacrime e il sorriso sul suo volto ho capito che siamo sulla strada giusta e che questa raccolta fondi è una gran bella idea.

Una risposta a Marco non solo dal punto di vista materiale ma anche emotivo.

Ha ringraziato voi, me e tutte le MammeMatte: “Tutto questo aiuto mi fa respirare un po’ e mi rende più sereno. Sono grato e mi rincuora perché anche se so che non sono il solo ad aver vissuto esperienze di violenza domestica, adesso sento che ci sono tante famiglie che credono in me. Mi dà coraggio”.

Però devo confessare una cosa☺️ quando mi ha chiesto a che risultato fossimo arrivati, gli ho detto solo un quarto della cifra raccolta perché se avesse saputo subito l’importo totale, avrebbe già cominciato a spenderli tutti in un turbinio di progetti…come quello dei 2.500 euro per il corso di canto!🤦‍♂️

Quindi l’ho fermato al volo spiegandogli che i soldi raccolti sono pochi e vanno rendicontati. Vederlo però lanciato verso il futuro è stato stupendo!

GRAZIEE!!!!!

Karin

PS. Chiunque volesse far arrivare un messaggio a Marco, può inviare un messaggio whatsapp al 3398322065 (Karin) oppure al 3317910854 (Emilia)  e glielo faremo recapitare::))) 

PS. E non dimenticatevi di contribuire alla raccolta fondi collegandovi al link: https://gofund.me/15d39e25 Qualsiasi contributo è importantissimo. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2023 Copyright AFFIDIamoci

Add Your Heading Text Here