"QUESTA FAMIGLIA E' LA TUA ULTIMA POSSIBILITA'"

Babbioncina, 11 anni, nel cuore della notte raccoglieva le confidenze (!?) di Emilia Russo, la supermega presidente dell’associazione M’aMa. Babbioncina non ha mai avuto pensieri del genere eppure ha saputo ascoltare Emilia in silenzio ricordando che molti suoi compagni di comunità hanno iniziato il percorso di affido in famiglia proprio come dice Emilia, non per desiderio, ma  come ultima possibilità.  

“Ovviamente sono insonne (andrò a fare colazione credo) e ovviamente sarò (poco) prolissa. Ho appena finito una chiacchierata con Babbioncina, una delle nostre adolescenti che, impavide, raccontano la loro vita fuori dalla famiglia d’origine, dentro una comunità educativa e di nuovo dentro una famiglia inizialmente estranea e poi magicamente propria. 

Ho condiviso con lei un pensiero, con una premessa dovuta: Io (e per fortuna, come me tutte le persone che collaborano con M’aMa) non mi tiro mai indietro se ci sono minori in difficoltà e, sempre, anche nelle denunce ci metto la faccia e altre mammematte ci mettono le loro case, il cuore e il tempo. 

Stanotte ho pensato a tutti i ragazzini più grandi con vite faticose  ai quali viene presentata una famiglia affidataria come ultima possibilità. L’ultima chance, o la va o la spacca: “Ermenegildo caro, fai attenzione, comportati bene, non ti fare sfuggire questa occasione perchè poi difficilmente ne avrai altre”. Questo il monito spesso utilizzato dagli operatori per motivare i ragazzini grandicelli a iniziare bene il percorso di affido in famiglia. 

Avere la consapevolezza che quella sia l’ultima possibilità quali riflessioni susciterà nel nostro adolescente? Cosa penserà? Come si fa ad avere nel cuore questo incredibile peso?

Insomma se non afferri questa possibilità in poche parole sei fuori dai giochi. Fine. 

Avete mai incontrato ragazzini che non vivono bene nella famiglia affidataria ma vogliono disperatamente rimanere ancorati all’ultima possibilità?

Io sì”.

Emilia

 

Non vi ho chiesto di chiamarmi mamma è in tutte le librerie, ma se vuoi ricevere una copia con dedica personalizzata, e sostenere la campagna M’aMa sull’affido degli adolescenti fuori famiglia, scrivi una email a percorsimama@gmail.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2023 Copyright AFFIDIamoci

Add Your Heading Text Here